Croce Rossa Italiana

Un'Italia che aiuta

Get Adobe Flash player

"CEM - Centro Educazione Motoria"

Ambulatorio NPI (Neuro Psichiatria Infantile)

L’utenza afferente al servizio è prevalentemente costituita da bambini di età compresa tra 0 e 12 anni. Le richieste di trattamento da parte delle famiglie sono inserite nella lista d’attesa dell’Ambulatorio ed evase in base alle procedure del centro. La presa in carico dei piccoli pazienti è su invio diretto da parte del Pediatra di Libera Scelta, dal TSMREE, dall’Ospedale Bambin Gesù (o simili strutture ospedaliere) o dall’Istituto NPI della “Sapienza”.

Le patologie trattate sono:

  • Disturbo Evolutivo e Specifico del Linguaggio
  • Disturbo dell’Apprendimento
  • Disturbo della Coordinazione Motoria
  • Ritardo Psicomotorio
  • Ritardo Cognitivo
  • Sindromi genetiche
  • Paralisi cerebrali infantili

Al  momento della presa in carico del piccolo utente, viene effettuata, da parte di tutta l’equipe, una prima visita di valutazione ed osservazione con la famiglia e il bambino: viene visionata la documentazione clinica inerente alla patologia, si raccolgono notizie anamnestiche e si procede a visita specialistica.

Tale progetto può variare da 3 a 12 mesi rinnovabili, a seconda della disabilità trattata (o cicli o continuativo nel tempo) o della richiesta da parte del Servizio Territoriale ASL.

Durante il percorso riabilitativo gli accessi (ogni accesso ha durata di un’ora) previsti sono: riunioni di equipe per aggiornamento del caso clinico; osservazioni durante le sedute di terapia; counseling familiare mensile; terapia psicologica laddove si ravvisi la necessità; terapia riabilitativa a frequenza bisettimanale in caso di impegno assistenziale lieve e quadri-settimanale per l’impegno medio; GLHO; elaborazione e stesura dei progetti delle cartelle cliniche, delle valutazioni (elaborazione test effettuati), nonché rilascio di certificazioni mediche specialistiche.

Il coordinamento clinico dell’ambulatorio è affidato ad un Neuropsichiatra Infantile il quale, in considerazione della specificità dell’utenza e della sua specializzazione, si coordina con la Direzione di Struttura del CEM ed assolve ai seguenti compiti:

  • provvede all'aggiornamento delle metodiche riabilitative
  • è responsabile della predisposizione per ciascun paziente del Progetto Riabilitativo Individuale e della sua regolare erogazione
  • rilascia certificazioni agli aventi diritto
  • è responsabile della registrazione delle cartelle cliniche degli ospiti e del loro aggiornamento periodico